Call Center: come coinvolgere il tuo team

Un’azienda di call center dovrebbe essere in grado di incentivare e coinvolgere il proprio team di operatori




Nei call center essere spronati è una buona pratica perchè i continui rifiuti rischiano di demotivare. Le piccole, medie e grandi aziende hanno capito l’importanza di tale coinvolgimento reciproco e stanno cercando di ricreare una cultura del luogo di lavoro virtuale nel quale produrre questo genere di interazioni.

Perché è così importante coinvolgere il proprio team?

Perché in questo modo sono gli stessi dipendenti a sentirsi motivati a lavorare meglio, perché inizierebbero a considerare gli obiettivi aziendali come obiettivi personali da condividere per il bene di tutta l’impresa. Si sentirebbero parte integrante dell’azienda e, ricevendo il giusto apprezzamento, lavorerebbero non solo per lo stipendio, ma anche e soprattutto perchè si rispecchiano nei valori aziendali.

Vediamo quindi che tipo di strategia adottare per un maggiore coinvolgimento del proprio team:


Definire degli obiettivi

È importante che i datori di lavoro tengano alta la loro attenzione su quelle che sono le aspettative e le responsabilità che hanno su di loro rispetto a quelli che sono i KPI dell’azienda. Condividere in modo chiaro quali sono le consegne e i traguardi a cui arrivare è

fondamentale per rendere partecipe i collaboratori.


Migliorare la comunicazione interna

È importante che il team rimanga affiatato. Per fare ciò è possibile al giorno d’oggi dotarsi di software di qualità e di gestionali interni che permettano ai lavoratori di coordinarsi tra di loro. Anche nei call center è possibile fare tutto ciò, perché i software più all’avanguardia moderni sono proprio strutturati con delle funzionalità che permettono non solo di monitorare il lavoro svolto, ma anche di interagire tra gli stessi operatori


Creare delle pause caffè virtuali

Un buon datore di lavoro dovrebbe mantenere dei rapporti interpersonali con il proprio team di lavoro. Quest’ultimo, infatti, è composto da dipendenti che sono in primo luogo degli esseri umani, con interessi e vite personali. Per tale ragione, una buona prassi potrebbe essere quella di intrattenere con loro delle pause caffè virtuali e ogni tanto prendersi del tempo per parlare con il proprio team del più e del meno. Ad esempio, mostrarsi interessati a sapere cosa faranno o hanno fatto durante il loro week end o in generale anche solo chiedergli come si trovano con questo nuovo modo di lavorare.


Formazione costante

Grazie ai software usati dalle aziende è possibile anche mantenere una formazione a distanza che tenga aggiornato il team di lavoro. In questo modo è possibile non solo rassicurare i propri dipendenti su ciò che devono svolgere ma anche motivarli aumentando la loro fiducia nell’azienda e in ciò che fanno. Si potrebbe, ad esempio creare un archivio in cui tenere questi corsi di formazione sempre disponibili e ai quali il lavoratore può accedere quando desidera, avendo tutto a portata di mano senza sentirsi obbligato a completare il corso in un lasso di tempo prestabilito.


Creare sondaggi sul coinvolgimento

Fornire dei sondaggi, non solo ai propri clienti, ma anche al proprio team di lavoro è utile ai manager per capire cosa va bene e cosa invece è da migliorare. La valutazione da parte del lavoratore è molto importante perché fa capire dove l’azienda è carente e se ci sono problematiche tecniche che riguardano gli strumenti di lavoro o di qualsiasi altro genere. Il dipendente che risponde a questo genere di sondaggi, quindi, si mantiene più attivo sul proprio lavoro e sarebbe in grado di risolvere problematiche interne che può avere sia con gli altri lavoratori sia con gli strumenti di lavoro.


Riconoscere il lavoro del team

Una ricerca di Cicero Group ha dimostrato che il 50% dei dipendenti ammette di lavorare meglio quando si sente premiato per il suo lavoro. È importante, quindi, per il manager avviare dei premi di riconoscimento per il proprio team come, ad esempio, postare una loro foto sui social con il loro consenso, creare dei veri e propri premi tangibili e monetari, offrire dei buoni pasto o dei bonus extra. Il dipendente si sentirà più apprezzato e lavorerà con più volontà.



fonte: crm4solution.com

24 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti